07 dicembre 2012

CARIBBEAN DREAM. IN LOVE WITH BELIZE...


Meravigliosa isoletta del Mar dei Caraibi dove ho fatto la prima immersione della mia vita!
Grazie allo Splash Diving Center di Placencia, in Belize, per la professionalità!

29 novembre 2012

23 novembre 2012

IN TEMPI DI CRISI VIAGGIARE SENZA SOLDI SI PUÒ!


Fino a domenica, e oltre, in tutta Italia è in corso la Settimana del Baratto.

di Cristina Favento. 

Sogni una fuga romantica con tua moglie ma non ve la potete permettere perché avete appena rinnovato il guardaroba dei vostri figli? Due giorni al mare sono fuori budget perché è già tanto se arrivi a fine mese? Vorresti staccare la spina e partire all'avventura con i tuoi amici ma siete tutti precari o disoccupati? I tuoi risparmi quest'anno sono serviti a pagare l'IMU e quindi niente ferie?
La settimana del baratto è la soluzione che fa per te! Da qualche anno questa bellissima iniziativa, in corso fino a domenica 25 novembre, permette di soggiornare in moltissimi B&B italiani in cambio non di denaro ma di beni o servizi. Avete capito bene: potete essere ospitati in strutture turistiche senza metter mano al portafoglio!
I viaggiatori e i gestori che aderiscono alla manifestazione (i B&B coinvolti sono quelli affiliati al portale www.bed-and-breakfast.it) fino a fine settimana saranno svincolati da transazioni monetarie e potranno privilegiare l'aspetto umano dell'ospitalità.
L'entusiasmo con il quale sono state accolte le precedenti Settimane del Baratto, giunte alla quarta edizione, ha fatto aumentare considerevolmente le strutture aderenti all'iniziativa e ci sono ormai quasi ottocento i B&B che accettano proposte di scambio non solo in novembre ma nel corso di tutto l'anno.
Il baratto, per secoli a fondamento dell'economia familiare, in un momento di contrazione dei consumi come quello che stiamo vivendo, si rivela quindi un ottimo modo per viaggiare a costo zero investendo in fantasia e curiosità.
Ci sono proprietari che chiedono marmellate fatte in casa o vestiti di buona qualità per bambini, prestazioni artistiche o oggetti vintage, di girare per loro un video pubblicitario o semplicemente di dare una mano nella gestione delle attività.
Le “contrattazioni” avvengono tramite il sito www.settimanadebaratto.it, dove i B&B partecipanti compilano la propria Lista dei Desideri all'interno delle varie categorie disponibili, dall'abbigliamento all'elettronica. Anche le Proposte di Baratto dei Viaggiatori sono visibili allo stesso indirizzo web e, a discrezione di chi le pubblica, possono essere inoltre postate su Facebook.
Sul sito si possono fare delle controproposte, contrattando in cambio del soggiorno una collezione di CD oppure un servizio che siete in grado di offrire. Si va dalle lezioni private alla realizzazione siti internet, dal giardinaggio alla manutenzione dell'impianto elettrico in cambio di una o più notti in B&B.
Le possibilità di condivisione possono essere infinite, l’importante è non limitarsi, non avere imbarazzi e proporre lo scambio con la massima serietà, cortesia e, perché no, con un pizzico di originalità.
Ne può nascere una vacanza davvero diversa, all'insegna del contatto umano, della solidarietà e della crescita personale, proporzionata non ha ciò che si guadagna ma a ciò che si sa fare. Magari dimenticando per qualche giorno preoccupazioni finanziarie, aumenti dell'IVA, disoccupazione, spread e Austerity! 

21 novembre 2012

IO NON VI VOTO. SFIDA DI GREENPEACE ALLA POLITICA FOSSILE

Finora solo Nichi Vendola, Laura Puppato e Antonio Di Pietro hanno risposto agli 8 punti del questionario GREENPEACE "Energie pulite per l'Italia" (http://bit.ly/RispostePolitici). 
Che cosa pensano gli altri leader politici di carbone e petrolio? 
La politica è su Twitter. I leader politici parlano agli elettori e si parlano tra di loro, discutono, attaccano, si difendono e lanciano sfide. E allora perché non ci rispondono anche sulle questioni energetiche?
Prima di andare a votare, chiedilo anche tu su www.IoNonViVoto.org

20 novembre 2012

Primarie del PD: Chi è Laura Puppato e perché la conoscono solo in pochi?


È l'unica donna del PD candidata alle primarie ma la sua figura non ha ricevuto in queste settimane troppa attenzione mediatica. Certo non si può dire che abbia il savoir faire mediatico di Renzi, il carisma di un leader politico esperto come Bersani, o l'arte oratoria di Vendola. Eppure, in un clima di estrema disillusione verso la politica, molte persone comuni e intellettuali la sostengono, proprio perché vedono in lei una speranza reale di cambiamento.
Non credevo fosse giusto che nessuno indagasse un po' più a fondo sul suo programma elettorale, così l'ho fatto io, pur non essendomi mai occupata come giornalista di politica. 
Ringrazio il direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino per il servizio che ha reso ai cittadini pubblicando questa intervista.
Cristina Favento

06 novembre 2012

Autunno in l'Istria: cibi e paesaggi che deliziano i sensi

foto di Renco Kosinožić ©

di Cristina Favento. 
Prosciutti stagionati, miele e formaggi al tartufo, ricotte caserecce e squisiti nettari d'uva. Con l'autunno alle porte, invece di sfiorire, l'Istria sboccia... a tavola!
Nella spettacolare penisola adriatica, dove pittoreschi borghi collinari e paesini in pietra paiono emersi a fior d'acqua conservando l'antico assetto di qualche secolo addietro, ottobre e novembre sono i mesi più felici per olio, vino e tartufi. Prodotti genuini di una terra che sta valorizzando con orgoglio la propria vocazione enogastronomica, sempre più conosciuti e apprezzati anche a livello internazionale.


Leggi l'articolo su Viaggi di Affaritaliani.it

31 ottobre 2012

ZUCCHE E DINTORNI. HALLOWEEN MANIA. COME E DOVE SI FESTEGGIA IL 31 OTTOBRE NEL MONDO


Dall’Italia alla Romania, dagli Stati Uniti alla Svezia, tante sono le usanze e le leggende inquietanti che vengono rispolverate la notte del 31 ottobre. Sulla scia delle mode d'oltreoceano, spuntano zucche, pippistrelli e costumi che fanno rivivere i miti dell'immaginario dell'orrore. Dagli hotel infestati da fantasmi al risveglio dei morti, dalle streghe ai vampiri, tutti i topoi di genere sono chiamati a rapporto, per garantire agli appassionati un Halloween da brivido.
Leggi l'articolo su Affaritaliani Viaggi

30 ottobre 2012

Omaggio a Federico Fellini, al via le celebrazioni in attesa di un 2013 dedicato a lui

Parole come amarcord o espressioni quali “la dolce vita” sono state in questi anni esportate all'estero e pronunciate tali e quali, ovvero in italiano, in mezzo mondo. Indimenticabile regista e sceneggiatore, ambasciatore di arte e cultura italiana, è stato il grande Federico Fellini, scomparso il 31 ottobre di 19 anni fa. 
Leggi il mio articolo completo su Affaritaliani.it

26 ottobre 2012

IL MIO REGALO SEI TU. VI RACCONTO L'ESORDIO DI SARAH SPINAZZOLA..


La prima volta che ho visto mio padre è stato in televisione.

È stata la mamma a farmelo vedere.
Una sera entra in camera mia con la sua amica Betta, accende la TV, gira per un po’ tra i canali, e poi dice «Guarda, quello lì è tuo padre».

«Be’, vi assomigliate», dice la Betta.

«È vero, avete lo stesso taglio degli occhi», dice la mamma.

«E anche il colore dei capelli», dice la Betta.

Sono lì, seduta sul letto di camera mia che ascolto la mamma e poi la Betta. Parlano come due dal parrucchiere mentre io in silenzio cerco di guardare lo schermo. Quello è mio padre, mi dico.

Inizia così “Il mio regalo sei tu”, romanzo d'esordio di Sarah Spinazzola, pubblicato da Marcos y Marcos. Racconta di un padre ritrovato dopo 18 anni. Il giorno precedente Lidia l’ha visto per la prima volta in televisione, suo padre, l’ha cercato, e ora eccola lì, che sposta il peso da un piede all’altro nella portineria di uno studio televisivo. Lui non ha subito tempo per lei. Ha del lavoro da finire, le chiede soltanto un attimo. Diciotto anni e un attimo. “Hai fatto bene a cercarmi tu, perché io non l’avrei mai fatto” le dice.

Leggi l'intera recensione e l'intervista su Affaritaliani.it


20 ottobre 2012

TURISMO LENTO, ISTRUZIONI PER L'USO. INCONTRO A BIELLA SUI SENTIERI DELL'ANIMA PER CAPIRE COME SI VIAGGIA SLOW

Cresce la richiesta per un turismo lento. Per contrapposizione alla frenesia quotidiana, per assaporare meglio il viaggio, perché con la crisi bisogna inventarsi delle alternativelow cost e sostenibili. E turismo lento negli ultimi anni ha fatto spesso rima con viaggi a piedi..

Leggi l'intero articolo su Affaritaliani.it

15 ottobre 2012

Barcolana 2012. La regata più affollata d'Europa nella mia splendida Trieste

Essere nella mia città nella seconda domenica d'ottobre ha sempre il suo perché....



Credit: Archivio Barcolana, foto emme&emme

09 ottobre 2012

Aiuti umanitari a 300 mila spagnoli!

Non mi sorprende - non dopo aver visto con i miei occhi le cariche della polizia e la gente per strada con le richieste più disperate scritte su cartelli appesi al collo - ma mi rattrista profondamente la notizia che leggo sull'Internazionale.
Da una lentissima e singhiozzante connessione ungherese apprendo che la Croce Rossa ha lanciato un appello chiedendo aiuti umanitari per 300mila spagnoli in stato di seria indigenza. No, dico, c'è scritto proprio: AIUTI UMANITARI. Un'espressione che in passato ho associato istintivamente a guerre e disastri naturali. E dico: SPAGNA, EUROPA. 
E non Kossovo, India o un qualche altro paese lontano, magari associato alla sfera geografica che alcuni hanno infelicemente etichettato come "terzo mondo". Anche la Grecia pareva lontana al confronto, quasi come l'Argentina..

04 ottobre 2012

Le scelte che compiamo danno forma al mondo

Oggi ho donato 5 euro per sostenere Wikipedia. Non sono una grande cifra ma è quello che mi posso permettere. 
Trovo giusto contribuire visto che questo è già il secondo appello che lanciano e visto che è un sito che ho sempre utilizzato e utilizzo quotidianamente.
Condivido con voi invitandovi a sostenere le realtà nelle quali credete - siano queste wikipedia o il panettiere sotto casa - senza rimandare sempre al giorno dopo.. Il giorno dopo potrebbero non esserci più e sarebbe un peccato.

30 settembre 2012

Radiohead live in concert. To be repeated!

Splendido! Se potessi me li rivedrei a Berlino...



Si è aperto sulle emozionanti note di "Lotus Flower" l'ultimo concerto italiano... [leggi la recensione completa su Affaritaliani.it]

27 settembre 2012

Festival dell'Innovazione a Bolzano

Bolzano ambasciatrice d'innovazione. Tre giorni dedicati soprattutto alle nuove tecnologie e alle energie rinnovabili, alla presenza di ospiti illustri. Premi Nobel, ministri e imprenditori illuminati assieme per creare network virtuosi.
[leggi l'articolo su Affaritaliani.it]

22 giugno 2012

Elogio dei Piedi al Festival della Viandanza. Intervista a Erri De Luca


L'andare, la montagna, con la sua forza e il suo fascino, l’uomo che si mette in cammino verso la cima, che sa fermarsi prima di conquistarla, l'umile lentezza di chi tiene in esercizio la lingua lontano dai clamori. Di tutto questo, e di molto ancora, tratterà l’incontro con uno degli scrittori italiani più acclamati, non solo a livello nazionale, degli ultimi vent’anni: Erri De Luca. Un incontro affascinante, con un viandante che è camminatore e alpinista, studioso autodidatta di lingue antiche, poeta e giornalista...
di Cristina Favento
Leggi l'intervista completa su Affaritaliani.it

SE NON VOLETE CHE VI CHIAMINO PIU' A CASA A TUTTE LE ORE PER OFFERTE DI OGNI GENERE

Cari lettori,
immagino che, come succede a me, anche molti di voi abbiano vissuto l'incubo delle telefonate costanti al telefono fisso di casa da parte di call center da ogni dove, che propongono almeno tre imperdibili offerte al giorno...
Se non volete passare la vita a rispondere a telefonate indesiderate, vi consiglio di leggere attentamente quanto segue, credo sia un'utile condivisione:

A partire dal 02 febbraio 2011 i numeri telefonici, fissi e mobili, di tutti coloro che sono presenti negli elenchi telefonici generali sono utilizzabili per contatti telefonici di carattere commerciale a meno che l'utenza non si iscriva al Registro delle Opposizioni, istituito con il DPR 178/2010 dal Ministero dello Sviluppo Economico, Dipartimento per le Comunicazioni, e gestito da Fondazione Ugo Bordoni.

Per iscrivere la propria numerazione al Registro Pubblico delle Opposizioni è possibile: 

1. Compilare l'apposito modulo elettronico sul sito web www.registrodelleopposizioni.it;
2. Chiamare il numero verde 800265265;
3. Inviare una raccomandata a:
GESTORE DEL REGISTRO PUBBLICO DELLE OPPOSIZIONI - ABBONATI - UFFICIO ROMA NOMENTANO CASELLA POSTALE 7211 00162 ROMA RM;
4. Inviare richiesta scritta via fax al n. 0654224822 o all'indirizzo di posta elettronica abbonati.rpo@fub.it.

Per ulteriori informazioni relative al funzionamento del Registro delle Opposizioni e alle modalità di iscrizione è possibile visitare il sito: www.registrodelleopposizioni.it.

15 maggio 2012

Festival della Viandanza dal 15 al 17 giugno a Monteriggioni, Toscana


Da venerdì 15 a domenica 17 giugno, nella splendida cornice di Monteriggioni, in provincia di Siena, apre i battenti la prima edizione del Festival della Viandanza. Una festa aperta a tutti lungo il principale itinerario di viandanza italiano: la Via Francigena. Tre giorni dedicati al viaggiare lento e consapevole, tre giorni di eventi gratuiti da prendere con calma.


“Perché gli uomini vanno girovagando invece di starsene fermi?”, si chiedeva un infaticabile viaggiatore del secolo scorso, Bruce Chatwin, ed è intorno a questa, e molte altre domande che ci investono da vicino – è possibile una nuova vita all’insegna della lentezza, lontana dalla corsa al consumo? Camminare per cambiare se stessi e il mondo? Esiste viaggiatore senza accoglienza? – che ruoterà il primo Festival della Viandanza.
Una vera e propria festa, aperta a tutti, che avrà luogo lungo il principale itinerario di viandanza italiano: la Via Francigena. Tre giorni di eventi gratuiti da prendere con calma, fitti di camminate per tutti i gusti e tutti i piedi: da quelle meditative, da fare all’alba, a quelle per i bambini e le famiglie, guidati da un asinaro, da attori, musicisti, e poi le camminate terapeutiche, dedicate a chi ha paura di partire o ha paura di tornare, o ancora le camminate civili e della memoria.
Non mancheranno gli incontri con gli autori, come quello a cui parteciperà Sébastien de Fooz, viandante belga che dopo aver compiuto un viaggio a piedi dalle Fiandre a Gerusalemme e averlo raccontato in un libro di successo, è diventato una vera star del mondo della lentezza, conducendo programmi televisivi e progettando, con il sostegno dell’Unione Europea, la “Via della Pace”, un cammino che attraverserà paesi, culture, religioni differenti, per unire Bruxelles a Gerusalemme.
Un incontro eccezionale sarà quello con Erri De Luca, uno degli scrittori italiani più acclamati e originali degli ultimi vent’anni, ma anche esperto alpinista e camminatore, che racconterà il suo rapporto con la montagna, la sua forza e il suo fascino, la dimensione dell’uomo che si mette in marcia verso la cima e che sa fermarsi prima di conquistarla, preservando l’umiltà dell’esploratore e la capacità di accogliere l’altro da sé, lo straniero che abita dentro e fuori di noi.
Sul fronte degli spettacoli due sorprese: una rappresentata da Ambrogio Sparagna, tra i musicisti più importanti nel panorama della nuova musica popolare italiana, etnomusicologo, grande virtuoso dell’organetto e fondatore dell'Orchestra Popolare Italiana dell'Auditorium Parco della Musica di Roma, che ci farà rivivere, accompagnato dalla sua orchestra, il mitico viaggio di Giuseppantonio e dei suoi compagni musici, partito nei primi del ‘900 a piedi da Napoli per giungere a Marsiglia. Un pellegrinaggio “al contrario”, nei solchi della Via Francigena, scandito da serenate e ballate, ninne nanne e tarantelle d’amore, ritmi frenetici e saltarelli, che coinvolgerà il pubblico facendolo ballare e cantare.
L’altra sorpresa ce la riserverà Paolo Rumiz, uno dei più noti giornalisti e scrittori di viaggio italiani, autore di reportage memorabili e grande camminatore, che ha confezionato assieme al compositore e musicista Alfredo Lacosegliaz – autore di musiche, tra gli altri, per Mario Monicelli e Moni Ovadia – uno spettacolo per la Festa della Viandanza. Un’anteprima nazionale, dunque, pensata e allestita
appositamente, un testo tratto dagli appunti del viaggio compiuto a piedi da Rumiz nel settembre 2011 da Trieste a Premantura, la punta meridionale dell’Istria. Sette giorni di incontri e di considerazioni, tra consigli di sopravvivenza e ricordi di percorsi precedenti, tra convivi popolani e fughe notturne di schietto misticismo, raccontati dalla voce del protagonista e scanditi da una narrazione musicale pensata per muoversi tra i diversi piani suggeriti: dalla materialità del bisogno quotidiano alle spiritualità del cosmo e delle presenze fatue che si incontrano in cammino.
Ma non può esistere, come si è detto all’inizio, pellegrino, viandante, camminatore, viaggiatore lento senza qualcuno disposto ad accoglierlo. Per questo motivo il Festival ha deciso di dare spazio al Primo Raduno Nazionale degli Ospitalieri Volontari, un gruppo di decine di donne e uomini che nel proprio tempo libero si adoperano per assistere chi cammina lungo il Cammino di Santiago e la Via Francigena. Sarà l’occasione per presentare al pubblico il loro servizio, per parlare del boom di Santiago, delle potenzialità della nostra Francigena e, soprattutto, in tempi difficili come quelli che stiamo vivendo, per discutere del tema dell’accoglienza, fuori da ogni logica di parte.
Essere lenti, però, non significa restare indietro, ecco perché il Festival vuole puntare, attraverso il lancio di due concorsi, a mettere i piedi ben saldi nel presente. Il primo, Premio Porte Aperte, sarà oltre che un gioco un esercizio di civiltà, e consisterà nel premiare la migliore struttura ricettiva “pellegrina” lungo la Via Francigena. L’intento è quello di promuovere la pratica dell’accoglienza e, inoltre, il tentativo di far passare l’idea che l’accoglienza può essere fatta a regola d’arte da tutti, a livelli diversi, con passione, rispetto per il territorio in cui si vive e apertura verso il forestiero.
Il secondo sarà il Premio Movimento Lento, dedicato interamente a chi si occupa di comunicare, mediante un sito web, un blog o gestendo un gruppo sui social network, la filosofia di vita slow, occupandosi di viaggi a piedi, in bicicletta o con qualsiasi altro mezzo lento a basso impatto, pubblicando mappe, recensendo libri o opere sull’argomento, dando spazio alle testimonianze scritte e video, dando consigli e fornendo le informazioni di cui i viaggiatori hanno bisogno.
Per finire, il Festival ha deciso di trasformare Monteriggioni in un vero e proprio mercato a cielo aperto. Le vie del paese saranno animate per 3 giorni da stand dell’editoria e dell’associazionismo di settore, nonché da un mercatino del baratto, nel quale gli escursionisti potranno scambiare vestiti e attrezzature da trekking.

Il Festival è realizzato da itinerAria con il supporto della Regione Toscana, di Toscana Promozione, del Comune di Monteriggioni e con la collaborazione del Movimento Lento.
Direttori artistici: Luigi Nacci www.nacciluigi.wordpress.com Luca Gianotti www.lucagianotti.wordpress.com Direttore organizzativo: Alberto Conte www.movimentolento.it/it/profiles/AlbertoConte
Segreteria Organizzativa: Chiara Rossi Tel. 345 6515891 - viandanzafestival@itineraria.eu - www.viandanzafestival.it

28 aprile 2012

Hospitalera sul Cammino di Santiago

Ho ricevuto una chiamata, e vado. Sarà dura a luglio, a Granon, con tutto il flusso di persone che arrivano in quei giorni e il caldo e la fatica accumulata in questi mesi di corse e viaggi continui, per la prima volta a misurarmi con questa esperienza impegnativa. Ma sono felice, tanto. Mi viene proprio da dentro, come tutto ciò che riguarda questa magia che è il Cammino. E vado.
Mi si è acceso un sorriso forte dentro. Ho rivisto le foto dell'albergue dove sarò e il sorriso si è allargato ancora di più, fin lungo le braccia. Ti viene voglia di alzarle, e quasi senza accorgertene ti ritrovi ad essere quell'omino lì, quello del ciondolo che ci hanno dato, il ciondolo che pende al collo degli ospitaleri volontari, fatto di tanti piccolo altri grandi omini e donnine che compongono la figura intera.

Ultreia