31 maggio 2013

GORGEOUS IMAGES OF TUSCANY BY WALK

Photo Copyright Cristina Favento
In the past days I was walking with some colleagues along the Francigena itinerary to reach Monteriggioni, an amazing ancient village in the heart of Tuscany. In this days there is a "Slow travel" Festival going on and the atmosphere is just so friendly and positive you cannot imagine. It's like to be at home. I didn't had such a warm feeling since I did my trip walking along the Way of Sant'James, in 2010!
Traveling trough Tuscany for this new trip, the landscape was breathless, the company easy going, the experience to be repeated. You can see more pics on the newspaper website I write for: Il Piccolo.

If you need the images I'll be happy to share but please just insert my name for the copyright and the link to this blog (and send me the site where you're publishing so we can be in contact if you wish).
Enjoy Tuscany and slow tourism,

Cristina Favento

ps. you can find more info about our trip on twitter #viandanza #camminafrancigena #terredisiena (the comments will probably be in italian but there are a lot of more images)

ED ECCOCI QUI, VIANDANTI A CASA!

Si è aperta oggi la seconda edizione del Festival della Viandanza nella splendida Monteriggioni, pittoresco borgo toscano arroccato in terra senese, nel cuore della Via Francigena. 
Giancarlo Cotta Ramusino, in arte Girumin, arrivato a Monteriggioni con la sua Graziella
La manifestazione, che accoglie oltre cento ospiti e viaggiatori lenti da ogni dove, prende il via da una celebre citazione del poeta portoghese Fernando Pessoa: «I viaggi sono i viaggiatori. Ciò che vediamo non è ciò che vediamo, ma ciò che siamo»...

Leggi l'articolo sul quotidiano Il Piccolo

#viandanza #camminafrancigena #terredisiena

30 maggio 2013

SIENA, MON AMOUR

Che la Toscana fosse bella, si sapeva. Che Siena fosse molto bella, l'avevo sentito dire. Ma veder prendere forma la città, passo dopo passo, via dopo via, salita dopo discesa, mattone rosso dopo mattone rosso, fino al gran finale in Piazza del Campo: beh, spet-ta-co-la-re! Della città e della sua gente, dal gelataio alla signora dei "ciaccini" (focaccine basse e ripiene di ogni ben di dio), dall'accoglienza per vocazione agli amministratori virtuosi (e ce ne sono eccome, Monte dei Paschi a parte!), orientati a investire in iniziative a lungo termine, che apportino beneficio al territorio. Come dovrebbe essere.
E il Cammino domani continua lungo la Francigena, contromano, verso il Festival della Viandanza di Monteriggioni. Ne scrivo domani sul quotidiano Il Piccolo!

Cristina Favento

ps. Piccola nota green: evviva i "Pollicini", i mini bus elettrici in circolo nel centro storico! Noi viandanti non li abbiamo presi, naturalmente, ma la scelta sostenibile è apprezzabile in ogni caso


29 maggio 2013

TOSCANA FINALMENTE!

Arrivati. Dopo tante corse e deadline e preparativi e imprevisti sino all'ultimo minuto. Ma tutto è già scomparso. Ora siamo a tavola, tutti assieme, dopo le fatiche del giorno, le pedule a riposare, fino a domattina, quando si riparte. Direzione Monteriggioni, cuore della via Francigena. L'obiettivo è arrivarci entro venerdì, quando avrà inizio il Festival della Viandanza.



Stasera dormiamo a Lucignano, ospiti della provincia di Siena, virtuosa come pochi nel promuovere la giusta cultura della sostenibilità. Il gruppo è stanco ma allegro. Si brinda, si scherza, negli occhi di tutti ci sono gli splendidi paesaggi toscani.
Vi racconterò qualche dettaglio in più su Twitter e sulle pagine cartacee del quotidiano Il Piccolo!

26 maggio 2013

GIOIA E AMAREZZA ASSIEME



Da Povera Patria a Ti vengo a cercare, passando per La Cura e per alcune considerazioni amare. Un Franco Battiato che non smette mai di emozionarmi.

25 maggio 2013

I HAVE A DREAM...


I have a dream that one day our world will be ruled by a COLLABORATIVE ECONOMY.
Where the purpose is more than the profit. Where the surplus produced by a community is used to create a benefit not only for the members but for the all society. Where the level of cooperation can sky rocket.

The peer to peer concept of collaborative economy "is not just about using sharing to create businesses, it is about creating new forms of business to enable and empower much more sharing and collaboration in the world".
Michel Bauwens

24 maggio 2013

PIETRE MESSE DI TRAVERSO


C'è chi passa la vita a leggere senza mai riuscire ad andare al di là della lettura, restano appiccicati alla pagina, non percepiscono che le parole sono soltanto delle pietre messe di traverso nella corrente di un fiume, sono lì solo per farci arrivare all'altra sponda, quella che conta è l'altra sponda.
José Saramago

Splendida citazione tratta da “La caverna” e scoperta grazie alla pagina FB de Il mestiere di scrivere

23 maggio 2013

RED SUN


"Mi svegliai che il sole si faceva rosso; e quello fu l'unico, chiaro momento della mia vita, il momento più strano di tutti, in cui non seppi chi ero".
Jack Kerouac

20 maggio 2013

DOES IT REALLY EXIST?

It is suppose to be in Norway... I would like to drive it!


IMPARIAMO A RECLAMARE! È FACILE ED È UN NOSTRO DIRITTO


Contratti poco trasparenti? Bollette imbizzarrite? Multe ingiuste? Per far rispettare i nostri diritti non è necessario conoscere a menadito le leggi o rivolgersi a un avvocato. Basta informarsi sulle procedure per inoltrare un reclamo o fare una contestazione. E farlo!

"Tanto non cambia niente" dicono in molti. Ma non è così. Innanzitutto cambia il NOSTRO ruolo. Ovvero da persone che subiscono passivamente, condizione frustrante e alla lunga davvero avvilente, diventiamo delle persone che reagiscono a un torto subito, che cercando di far valere le proprie ragioni. E, badate bene, spesso ci riescono!

Non dico che bisogna diventare ipercritici e approfittare di ogni situazione vagamente imperfetta per avere un tornaconto personale, ma reagire se il reclamo è giustificato è importante. Serve a noi, serve ai prossimi che verranno, serve a creare resistenza verso chi non fa le cose nella maniera giusta.

Vissute sulla mia pelle diverse situazioni di scarsa o totale assenza di tutela verso il consumatore, so che è una lotta continua, ma va fatta.

Un utile strumento che vi consiglio può essere la guida creata da Altroconsumo, cosultabile gratuitamente qui. Buona lettura!

18 maggio 2013

MACRO RIFLESSIONI...


Tutte le verità passano attraverso tre stadi. Primo: vengono ridicolizzate; secondo: vengono violentemente contestate; terzo: vengono accettate dandole come evidenti”.

Arthur Shopenhauer

17 maggio 2013

EOS, EXPOSITION OF SUSTAINABILITY A UDINE NOVITA’ ECO-SOSTENIBILI

Riporto un comunicato stampa ricevuto riguardo alla fiera in corso a Udine. Se ce la faccio ad andare riporterò eventuali aggiornamenti diretti!
"I metodi costruttivi per catturare l’anidride carbonica dall’atmosfera; l’abbigliamento colorato naturalmente con succhi della frutta; le ultime novità nel campo della mobilità sostenibile con i sistemi di ricarica e una microcar elettrica dal prezzo inferiore ai 10.000 euro e di prossimo lancio sul mercato, presentata da Area 20; ma anche il superPc più green (ovvero più energeticamente efficiente) del mondo, realizzato e presentato in fiera da Eurotech, azienda leader nel mercato embedded e supercomputing.
Ce n’è davvero per tutti i gusti all’interno del quartiere fieristico di Udine, ex cotonificio recuperato e dotatosi nel 2012 di una centralina idroelettrica, che sarà sostenibile anche negli allestimenti dei padiglioni. In linea con lo spirito di EOS, la suggestiva scenografia allestita in fiera è costituita da un sistema modulare i cui elementi, al contrario del tradizionale pannello destinato ad essere smaltito come rifiuto al termine della fiera, vengono riutilizzati per montaggi successivi.
EOS si svilupperà in diverse aree tematiche, dedicate a prodotti green, mobilità sostenibile e servizi, che espongono in anteprima innovazioni in tutti i campi, per la città e l’ambiente del 2020.
Spazio anche alla bioarchitettura, con lo speciale sistema costruttivo Naturalbeton di Naturalmente Casa Bio, fatto di canapa e calce e in grado di catturare 60 kg di CO2 per ogni mc. Altra soluzione è il nuovo ibrido tra lucernario tubolare e illuminazione a led che rappresenta la più importante evoluzione concettuale ed innovativa per il lighting: al primato di efficienza e alla gratuità dell'illuminazione naturale Solarspot® si associa infatti quella della luce led per illuminare 24 ore su 24.
Dall’Italia arriva anche una nuova soluzione per il fotovoltaico: per incrementare la resa energetica dell’impianto solare di oltre il 6,5% su base annua c’è il Sistema Genera, che integra fotovoltaico, verde pensile e sistema di raffreddamento/pulizia posizionandoli sul tetto e colloca a terra un sistema di raccolta e gestione dell’acqua piovana.
Interessante anche la sezione dedicata al tema della corretta alimentazione, con la buona cucina a km 0 ed i prodotti a basse emissioni di carbonio firmati da eccellenze italiane del settore alimentare come Pasta Luciana Mosconi e Latteria Montello, che saranno protagoniste anche di uno show cooking. A contenere le emissioni anche in fase di coltivazione degli alimenti, in anteprima mondiale arriva Engreen Box, un accessorio che trasforma il trattore in veicolo ibrido e consente di effettuare le manovre lente ad alimentazione elettrica.
Da non perdere la moda green. Sabato 18 maggio alle ore 18.30, salgono in passerella gli abiti di TU&TU e Rétro, 100% Made in Italy, realizzati con tessuti biologici ed ecologici nell'ottica della sostenibilità e del rispetto assoluto verso ambiente, uomini e animali. Sempre per vestire naturalmente, ‘Ragioniamo con i piedi’ presenta le scarpe conciate al vegetale (concia lenta in fossa con tannini di mimosa, quercia e castagno) e i capi di abbigliamento in fibre naturali colorati con succhi estratti dalla frutta.
Queste sono solo alcune delle “chicche” che saranno in esposizione fino a domenica 19 maggio alla Fiera di Udine nelle giornate verdi di EOS – Exposition of Sustainability”, fiera incentrata sulla sostenibilità ambientale e sull’impronta di carbonio, organizzata da Udine e Gorizia Fiere Spa in collaborazione con l’agenzia di green consultancy Gruppo Rem. Patrocinato da Ministero dell’Ambiente (che si presenterà al salone con un proprio stand), Ministero dello Sviluppo Economico, Kyoto Club, Provincia e Comune di Udine, e realizzato con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e in partnership con la Camera di Commercio di Udine, EOS avrà come testimonial il geologo e giornalista Mario Tozzi, conduttore di “Atlantide” su La7, impegnato anche come divulgatore scientifico su temi di attualità ambientale.

A scandire le tre giornate di manifestazione, numerosi convegni e workshop tematici che affrontano la green economy a tutto tondo, non solo con un taglio b2b: dalla eco-cucina al riuso, dalle smart city ai green jobs, dalla moda alla mobilità, con un unico trait d’union, l’obiettivo di abbattere le emissioni di carbonio.

Visitare EOS e prendere parte a tutti gli eventi in programma non sarà solo semplice e interessante, ma anche gratuito."

EOS – Exposition of Sustainability
Udine, 17-18-19 maggio 2013
Orari apertura: dalle 10.00 alle 20.00

LA NOTTE DEI MUSEI, IN TUTTA EUROPA

Pare un titolo metaforicamente scoraggiante, e invece... Sabato 18 maggio 2013 musei statali e privati apriranno le porte in orario serale e notturno, rendendo possibile una visita insolita del patrimonio artistico italiano. L'iniziativa, condivisa a livello europeo, si rinnova per la quinta volta e le strutture che aderiscono sono mappate sul sito dell'evento: www.lanottedeimusei.it.


Non solo in Italia ma anche all'estero molti Paesi europei partecipano con entusiasmo. Tra questi Inghilterra, Germania e Francia, ideatrice e promotrice della manifestazione, che aderisce massicciamente con più di 1300 musei aperti, dal Louvre al Grand Palais, dove è al momento ospitata un'interessante mostra "caleidoscopica".

16 maggio 2013

BALLERINA PROJECT

Dane Shitagi Copyright - Ballerina Project.com
written by Cristina Favento

The photographer Dane Shitagi realized a porfolio about dancers in about 12 years. Describing it would not make too much sense. You'd better see them. To explain just a bit more, I can say it was a kind of romantic project. I would say the aim was to catch the essence of classical dance out of the usual place where we are used to see the dancers performing. In the images they are somehow out of context, floating like art of dance usually do. At the same time, they are somehow interacting with "the outside life", with the landscape surrounding, even when the landscape is a urban one. Or overall if it is. Like in the great pic above.
The body tension is pushing up, or against the gravity force. The photographer eye is giving them a place out of the stage, is placing them like a extraordinary presence even in the ordinary life.

Learn more at this link or enjoy some more pics here.

15 maggio 2013

WERNER HERZOG, PREMIO ALLA CARRIERA AL FESTIVAL DI LOCARNO

© Robin Holland
Il regista, sceneggiatore, produttore, scrittore e attore tedesco Werner Herzog sarà premiato durante il 66° Festival del film Locarno (7-17 agosto 2013) con il Pardo d’onore Swisscom. Per l’occasione, oltre alla presentazione di una selezione di opere rappresentative della sua filmografia e alla cerimonia di premiazione in Piazza Grande, Herzog parteciperà a una conversazione aperta al pubblico del Festival, moderata da Grazia Paganelli, co-autrice di una monografia sul regista.
Werner Herzog, una delle figure più importanti del cinema tedesco e internazionale, raggiunge il successo già con il primo lungometraggio, Segni di vita (Lebenszeichen, Orso d’argento a Berlino nel 1968 per la Migliore opera prima). Con Aguirre furore di Dio (Aguirre, der Zorn Gottes, 1972) inizia il forte sodalizio con il nemico-amico Klaus Kinski, protagonista fra gli altri diFitzcarraldo (1982, Premio per la regia al Festival di Cannes) e Nosferatu – Il principe della notte(Nosferatu: Phantom der Nacht, 1979). Herzog si impone anche nel cinema documentario, dedicando a Klaus Kinski il ritratto Kinski, il mio nemico più caro (Mein liebster Feind – Klaus Kinski, 1999), e girando opere di successo come Grizzly Man (2005) o Encounters at the End of the World (2007, nominato all’Oscar).
Il Direttore artistico Carlo Chatrian si dichiara «felice di poter accogliere a Locarno un regista che così bene incarna lo spirito del Festival: nel corso della sua lunga carriera Herzog ha saputo passare tra fiction e documentario, tra produzioni a budget ridotto e film con grandi star senza perdere nulla della propria identità. Se i premi non sono solo dei riconoscimenti ma anche dei segnali per il futuro, penso che Werner Herzog sia la persona più indicata a tracciare la strada che il Festival vuole percorrere. Una strada che pensa il cinema come un atto che coinvolge e “stravolge” le persone che lo fanno e che lo vedono. Un atto che richiede una ferma volontà e un’altrettanto precisa presa di posizione. La stessa che ha mosso Herzog a lasciare il suo villaggio sulle montagne della Baviera per percorrere le strade del mondo e tradurre in immagini e suoni le esperienze vissute, condivise, immaginate.»
I dieci film presentati in occasione del Pardo d’onore Swisscom a Werner Herzog sono:
  • Anche i nani hanno cominciato da piccoli (Auch Zwerge haben klein angefangen, 1970)
  • Aguirre furore di Dio (Aguirre, der Zorn Gottes, 1972)
  • L’enigma di Kaspar Hauser (Jeder für sich und Gott gegen alle, 1974)
  • Nosferatu – Il principe della notte (Nosferatu: Phantom der Nacht, 1979)
  • Fitzcarraldo (1982)
  • Dove sognano le formiche verdi (Wo die grünen Ameisen träumen, 1984)
  • Il diamante bianco (The White Diamond, 2004)
  • Grizzly Man (2005)
  • L’ignoto spazio profondo (The Wild Blue Yonder, 2005)
  • My Son, My Son, What Have Ye Done (2009)
Il Pardo d’onore, sostenuto da Swisscom per il quinto anno consecutivo, è il riconoscimento del Festival del film Locarno a grandi registi del cinema contemporaneo. In passato è stato assegnato a maestri del calibro di Bernardo Bertolucci, Ken Loach, Paul Verhoeven, Jean-Luc Godard, Abbas Kiarostami, William Friedkin, JIA Zhang-ke, Alain Tanner, Abel Ferrara e, nel 2012, Leos Carax.

Il 66° Festival del film Locarno avrà luogo dal 7 al 17 agosto 2013.

IL CLOWN


Io sono un clown, e faccio collezione di attimi

Heinrich Böll, “Opinioni di un clown”

Credit to: profilo FB de Il Mestiere di Scrivere

14 maggio 2013

DEL RECUPERARE VALORE

C'è un "artigiano" triestino che stimo molto. Nella sua vita si è dedicato con estro a moltissimi linguaggi espressivi, dal disegno alla scultura, dalla fotografia al design. Non ho mai scritto molto di lui perché ho l'egoistica paura che diventi in fretta troppo famoso e io non mi possa più permettere tutte le opere con le quali un giorno spero di riempire la mia casa.

Le cose che fa parlano di materiali rugosi che giocano con la luce, di volti e di forme che dialogano tra loro, di identità preziose residenti in gesti, oggetti, abitudini che spesso sottovalutiamo. Per fortuna, poi, arriva uno sguardo a recuperarne il valore, e non può essere che lo sguardo di un'artista.
Il suo nome in questo caso è Roberto Edvin Bilucaglia.

Superstiti, by Roberto Edvin Bilucaglia

12 maggio 2013

Chi è Cristina Favento?

Cristina Favento fotografata da Giuliana Milos


Nata un caldo dì del '78, domiciliata tra Trieste e Milano, è giornalista, blogger, autrice di guide turistiche e docente in Comunicazione e Turismo sostenibile.


Girandola errante dalla valigia sempre pronta, ama occuparsi di viaggio, cultura, sostenibilità. Ma anche di food, social media, innovazione e formazione. 

Collabora come redattrice e content editor con varie testate giornalistiche e realtà editoriali di diversa natura. Tra queste: Il PiccoloPapagenoAffaritaliani.itBologna for ConnoisseursMinube, Divulgando e Fucine Mute, web magazine di cui è stata caporedattore per 3 anni.

Trovate qualche informazione in più su...





11 maggio 2013

PENSARE CON I PIEDI, PER UN ALTRO FUTURO


"Pensare con i piedi significa rimettere in discussione i fondamenti di questa nostra epoca: dall'ansia di possesso e appropriazione alla logica quantitativa che spinge a produrre e consumare sempre di più, dal dominio della tecnica alla velocità come valore assoluto. Chi usa i piedi per camminare o pedalare sa per esperienza diretta che bisogna essere leggeri e imparare a lasciar andare le cose".

Adriano Labbucci su Viandanzafestival.it

IL CINEMA è IN FESTA!

Da ieri e fino al 16 maggio le proiezioni al cinema sono in saldo! Il biglietto di ingresso costerà soltanto 3 euro presso le strutture che aderiscono all'iniziativa, in tutti gli orari di programmazione, salvo i film in 3D che avranno uno costo di visione di 5 euro.


La festa è dedicata a tutti gli amanti della settima arte e non prevede alcuna tessera, coupon o altro. Basta presentarsi alle casse e scegliere il film che si vuole vedere, e goderselo a prezzo scontato. Buona visione!

BELIZE, AMAZING CORNERS...

...COMING SOON!


08 maggio 2013

06 maggio 2013

L'arrivo dei pellegrini a Venezia, e l'altra vita...

Ho già pubblicato la prima puntata, ora pubblico l'ultima: la più bella, per me. Nel mezzo c'è tutto quel che potete trovare nei diari del cammino da Erto a Venezia. Nel mezzo c'è un articolo. Nel mezzo ci sono dei giorni già trascorsi, dei rientri, una bevuta tra pellegrini che hanno riposto i propri zaini e scarponi. Nel mezzo c'è uno strano nulla - a volte poco denso, altre estremamente significante - che chiamiamo quotidianità.



"Tutto si riassume in una foto, molte foto, scattate da un passante, il gruppo in posa di fronte all’acervo di zaini, il fermo-immagine che si continuerà a guardare negli anni a venire. Ma nessuna foto (peraltro incompleta, viste le partenze anticipate di 4 di noi) può rappresentare ciò che abbiamo vissuto in una settimana, perché una settimana in cammino corrisponde a un anno nell’altra vita, quella dei giorni che scivolano via senza rendersene conto". 

05 maggio 2013

IL COUCHSURFING CONQUISTA RADIO RAI!

Mai dormito sul divano di uno sconosciuto? E' ora di provare! Nella prossima puntata di Giroviaggiando, tutte le dritte per viaggiare in sicurezza, spendendo poco e, possibilmente, divertendosi! A parlarvi di Couchsurfing ci sarà la sottoscritta, intervistata da Chiara Meriani e Maddalena Lubini, conduttrici della trasmissione.

Dalle 11.15 all'interno di La Radio ad Occhi aperti, lo spazio Giroviaggiando prende voce fino alle 11.50, sulle frequenze di Radio 1 RAI (a Trieste: 91.5, le Altre frequenze dovrebbero essere sul sito della RAI, così come il link per la diretta in streaming). Vi aspettiamo!
Cristina Favento

02 maggio 2013

COLORI E RUMORI DEL BOSCO

Tra i momenti più belli del recente cammino, ricordo l'attraversamento dei bei boschi che circondano l'altipiano del Cansiglio, un patrimonio da salvaguardare.



01 maggio 2013

REWIND

Vi capita mai di svegliarvi accorgendovi che in tutto ciò che avete attorno c'è qualcosa di sbagliato? Come se in un qualche punto aveste perso il filo, la definizione di quel contorno che dava una forma riconoscibile al presente... Come si fa a tornare indietro?

THE ROLLING CLAPS ALLA CONQUISTA DI VENEZIA!

C'è chi si diverte andando a ballare, chi prendendo il sole al mare, chi macinando chilometri a piedi. Centocinquanta per la precisione, camminati da Erto a Venezia, seguendo i corsi dei fiumi Piave e Livenza, costeggiando argini, lambendo lagune e periferie, attraversando boschi e altipiani, per festeggiare il 25 aprile e il 1° maggio on the road[...]



Negli scorsi giorni i Rolling Claps sono passati per Longarone, Ponte nelle Alpi, Farra d'Alpago, l'Altipiano del Cansiglio, Sacile, Oderzo, Ponte di Piave, San Donà di Piave, hanno attraversato la Laguna Veneta, fino a Punta Sabbioni, dove si sono imbarcati per raggiungere Venezia. È stato proprio l'incontro con il territorio, con le persone, uno degli aspetti più importanti del viaggio, sottolineano.

di Cristina Favento
Leggi l'articolo intero sul sito del quotidiano Il Piccolo