20 maggio 2013

IMPARIAMO A RECLAMARE! È FACILE ED È UN NOSTRO DIRITTO


Contratti poco trasparenti? Bollette imbizzarrite? Multe ingiuste? Per far rispettare i nostri diritti non è necessario conoscere a menadito le leggi o rivolgersi a un avvocato. Basta informarsi sulle procedure per inoltrare un reclamo o fare una contestazione. E farlo!

"Tanto non cambia niente" dicono in molti. Ma non è così. Innanzitutto cambia il NOSTRO ruolo. Ovvero da persone che subiscono passivamente, condizione frustrante e alla lunga davvero avvilente, diventiamo delle persone che reagiscono a un torto subito, che cercando di far valere le proprie ragioni. E, badate bene, spesso ci riescono!

Non dico che bisogna diventare ipercritici e approfittare di ogni situazione vagamente imperfetta per avere un tornaconto personale, ma reagire se il reclamo è giustificato è importante. Serve a noi, serve ai prossimi che verranno, serve a creare resistenza verso chi non fa le cose nella maniera giusta.

Vissute sulla mia pelle diverse situazioni di scarsa o totale assenza di tutela verso il consumatore, so che è una lotta continua, ma va fatta.

Un utile strumento che vi consiglio può essere la guida creata da Altroconsumo, cosultabile gratuitamente qui. Buona lettura!