14 maggio 2013

DEL RECUPERARE VALORE

C'è un "artigiano" triestino che stimo molto. Nella sua vita si è dedicato con estro a moltissimi linguaggi espressivi, dal disegno alla scultura, dalla fotografia al design. Non ho mai scritto molto di lui perché ho l'egoistica paura che diventi in fretta troppo famoso e io non mi possa più permettere tutte le opere con le quali un giorno spero di riempire la mia casa.

Le cose che fa parlano di materiali rugosi che giocano con la luce, di volti e di forme che dialogano tra loro, di identità preziose residenti in gesti, oggetti, abitudini che spesso sottovalutiamo. Per fortuna, poi, arriva uno sguardo a recuperarne il valore, e non può essere che lo sguardo di un'artista.
Il suo nome in questo caso è Roberto Edvin Bilucaglia.

Superstiti, by Roberto Edvin Bilucaglia