02 luglio 2007

NOTTE ROSA A RIMINI

Questo sabato la festaiola "Notte Rosa" coinvolgerà l'intera Riviera Romagnola. Per l’occasione, la costa sarà invasa da aquiloni, palloncini, fiori e luminarie, tutto rigorosamente rosa. Rimini, cuore dell'iniziativa, ospiterà gran parte degli oltre duecento fantasiosi appuntamenti; tra questi, il pink schiuma party sulla spiaggia e gli spettacolari lanci di alcuni paracadutisti muniti di fumogeni rosa. Per tingere la magica notte riminese è stata ideata anche un'illuminazione ad hoc.
Oltre agli stravaganti effetti scenografici, il cartellone è ricchissimo di concerti: Raf, Neffa, Avion Travel, Mau Mau; fuori città Fiorella Mannoia, Tiromancino e molti altri; Misano, in occasione del raduno mondiale delle Ducati, ospiterà Patty Smith.


A mezzanotte, in nove diversi punti del lungomare, scatteranno sincronicamente gli spettacoli pirotecnici. I più fortunati potranno godersi i fuochi artificiali in mongolfiera, naturalmente rosa, a 30 metri d'altezza.
Per riscaldare l’atmosfera, oggi ci sono in programma un festival di poesia medievale, l'apertura del campionato italiano di Beach Volley e un concerto di Jesse McCartney.
Meta prediletta da italiani e stranieri, Rimini ha due anime: l’interessante centro storico, con monumenti di età romana e rinascimentale, e Marina Centro, con aree verdi, negozi, locali e spiagge. Come polo vacanziero si afferma a inizio '900 ma il primo stabilimento balneare risale al 1843. La città, nell'immaginario cinematografico ricordata da alcuni per la scanzonata atmosfera di "Rimini Rimini" e da molti per le indimenticabili scene di "Amarcord", ha dato i natali a Hugo Pratt e Federico Fellini.

Simbolo riminese è il rinascimentale Tempio Malatestiano (1460), progettato da Leon Battista Alberti e commissionato da Sigismondo Malatesta, che dimorava nell'imponente Castel Sismondo, oggi Museo delle Culture extraeuropee. Poco distante, la chiesa di S. Agostino (1247) conserva i capolavori del Maestro dell’Arengo. Sulla centralissima Piazza Cavour si affacciano Palazzo Arengo, il Teatro Comunale e il Palazzo del Podestà. Il Museo della Città, allestito nell’ex convento dei Gesuiti, custodisce opere del Ghirlandaio, del Guercino, del Reni e una preziosa raccolta di arazzi e ceramiche. Da visitare il Borgo di San Giuliano, antico quartiere di pescatori; nell'omonima chiesa si può ammirare "Il Martirio di San Giuliano" del Veronese. Nelle vicinanze del Ponte Tiberio, uno dei pochi ponti romani ancora esistenti, trovate l'elegante ristorante "Acero Rosso", con suggestivo cortile interno e una fornita cantina di vini a vista.

La gastronomia riminese è rinomata nella preparazione di primi e piatti a base di pesce (mantecati con ottimi brodetti e sughetti alla marinara). Consigliati anche il gustoso piccione farcito e i vari arrosti accompagnati da un buon Sangiovese o da un fresco Trebbiano. Sul lungomare Murri, la veranda dello "Soleiado" rappresenta un'invitante opportunità easy-chic con vista mare e atmosfera piacevole. Se desiderate una cucina semplice, tradizionale e a prezzi popolari, a Vergiano c'è l'accogliente "Baracca".
Non perdete l'occasione di visitare la vicinissima San Marino.

di Cristina Favento
articolo pubblicato su "Il Piccolo" sabato 30 giugno 2007