16 settembre 2007

FESTIVAL DELLE VILLE LUCCHESI e FESTA DELL'ARIA A LUCCA

LUCCA. In terra toscana settembre si preannuncia all’insegna dell’arte e di emozioni in alta quota. Da domani, infatti, si apre a Tassignano la “Festa dell’Aria”, occasione ideale per chi volesse prendere letteralmente il volo. La manifestazione è collaterale rispetto al più ampio “Festival delle Ville Lucchesi” che prosegue per tutto il mese. Proponendo alcuni appuntamenti artistici e culturali tematici, il festival offre l’opportunità di visitare le più belle dimore della Lucchesia. Il programma è dedicato quest’anno proprio al tema dell’aria (per informazioni dettagliate rimandiamo al sito www.capannorieventi.eu).
Le splendide residenze storiche, a tutt’oggi abitate e non sempre aperte al pubblico, sono concentrate soprattutto nei pressi delle colline che circondano il comune di Capannori. La manifestazione assicura ai visitatori un’incursione nelle atmosfere aristocratiche dell’antica repubblica di Lucca, per assaporarne sfarzi e delizie architettoniche.


Il festival, giunto alla quarta edizione, si è aperto lo scorso 4 settembre a Villa Grabau di San Pancrazio con un concerto di Maria Luisa Borsi che ha interpretato celebri arie d’opera e romanze d’amore. La sontuosa dimora cinquecentesca rivista in stile neoclassico, con saloni affrescati da celebri trompe d’oeil, circondata da un imponente giardino all’inglese, un giardino all’italiana, una Limonaia seicentesca e dal Teatro di Verzura, sarà aperta al pubblico sino al 1 novembre.
L’incontro successivo, sabato scorso, ha celebrato arte, musica e teatro assieme a Walfredo Toscanini e Simonetta Puccini, ospitati nell’impeccabile cornice di Villa Torrigiani di Camigliano, sede di una mostra dedicata a Maria Callas a cura di Sotheby’s, tuttora visitabile.
Domani sarà la volta di “Aria di Scienza e Mistero” con la suggestiva notte delle stelle, organizzata nelle radure del parco di Villa Lazzareschi di Camigliano dai soci dell’Istituto Ricerche Fotometriche, che soddisferanno le curiosità dei presenti. Giovedì prossimo l’appuntamento è di natura storica: il volume “Le Ville Regine dell’Antica Repubblica di Lucca”, scritto dal marchese Gerardo Mansi, sarà presentato a Villa Reale di Marlia, la residenza che fu di Piombino Elisa Baciocchi, Principessa di Lucca e sorella di Napoleone Bonaparte. Interessanti da visitare sono il grande salone affrescato della villa, il lungo Viale delle Camelie, il giardino seicentesco con il teatro di Verzura e quello del Novecento progettato da Jacques Greber con boschi, ruscelli e un lago. Il festival si concluderà il 30 settembre a Villa Mansi di Segromigno in Monte, ospite d’onore della serata sarà Vittorio Sgarbi.

Parallelamente agli eventi culturali, si preannunciano avvincenti le imprese sportive e spettacolari organizzate dal comune di Capannori, candidato a divenire la “capitale italiana del volo libero”, per la “Festa dell’Aria”. L’iniziativa intende essere un omaggio a Vincenzo Lunardi in ricordo della sua impresa londinese: la prima ascensione in pallone avvenuta in Gran Bretagna. Nel settembre del 1784, infatti, questo pioniere lucchese del volo in aerostato strabiliò il mondo e suscito l’ammirazione dei fratelli Montgolfier e del principe di Galles.
Gli eventi principali avranno luogo presso il vicino aereoporto di Tassignano, dove saranno anche visitabili degli stand dedicati ad aerostatica, paracadutismo, volo a vela, volo a motore, aeromodellismo, parapendio, deltaplano e aquiloni. Tra gli avvenimenti clou, segnaliamo il campionato italiano di volo acrobatico in aliante, che inizia oggi e termina domenica, e il “Ballon Glow”, spettacolo d’illuminazione notturna con mongolfiere e lanci in paracadute, che sarà il 21 e il 28 settembre.
In programma ci sono anche proiezioni di cortometraggi e documentari sul tema del volo, un laboratorio di disegno Manga e, per i più piccoli, workshop ed esibizioni di acquiloni. I più coraggiosi potranno cimentarsi in voli con aerei da turismo, in mongolfiera o in aliante. In tandem, inoltre, sarà possibile effettuare voli in deltaplano, parapendio e lanci col paracadute. Per informazioni: tel. 0583-428418.


CONSIGLI PRATICI:

Per gli amanti della buona cucina segnaliamo a Lucca i ristoranti “All’Olivo” (piazza S.Quirico 1) e lo storico “Buca di S.Antonio” (Via della Cervia 1/3). Più a nord, se volete trattarvi davvero bene, a Sesto di Moriano c’è il ristorante “La Mora” (Via Ludovica, 1748) che alla genuinità del mangiar toscano unisce uno stuzzicante tocco creativo.
Se siete, invece, alla ricerca di un posticino più alla mano, trovate pizze e piatti tipici lucchesi alla Trattoria Regini, a Segromigno in Piano (Capannori).
Gli amanti della vita notturna possono puntare nuovamente a Lucca per passare qualche piacevole ora in un locale storico come lo “Stella Polare” (Via V.Veneto, 21) oppure nel frequentatissimo bar di tendenza “Girovita” (Via S.Croce 64).

di Cristina Favento,
pubblicato su "Il Piccolo" di venerdì 14 settembre 2007