01 giugno 2013

Ho scoperto i Têtes de Bois...

















I Têtes de Bois sono nati il 15 febbraio del 1992 con un concerto su un vecchio camioncino Fiat 615 NI del 1956 in Piazza Campo de’ Fiori, sotto la statua di Giordano Bruno.
Hanno pubblicato sette dischi, vinto due volte la Targa Tenco come migliori interpreti (nel 2002 e nel 2007), calcato palchi, teatri, Festival, set cinematografici e studi televisivi e girato l’Italia in lungo e in largo, in luoghi propri e impropri, tra poesia e cause civili, con i loro concerti e i loro progetti.

A partire da una riflessione sulla realtà e gli spazi del pendolarismo, hanno diretto dal 1997 al 2007 Stradarolo, Festival Internazionale di Arte su Strada, destinato a generare molte e illustri imitazioni e, tra il 2000 e il 2002, la residenza di Tuscania Teatro, che ha dato vita ai suggestivi eventi della Ferrovia dell’Allume, itinerari artistici su una ferrovia abbandonata dal tramonto all’alba.

Hanno inoltre ideato e realizzato il progetto artistico “TRAMiamo” sul treno della Ferrovia Roma-Pantano (2007), il progetto di respiro mondiale “41° Parallelo” (dal 2007 al 2010), da cui nascerà “L’Orchestra delle donne del 41° Parallelo”, il progetto itinerante “Avanti Pop” (2006 – 2008) sul mondo del lavoro, e il “Festival della Bicicletta – Goodbike” (2007 – 2011) che ha raccolto le principali realtà e personalità del mondo della bici intesa in tutte le sue declinazioni possibili.

L’ultimo progetto all’attivo è il “Palco a Pedali” il primo eco concerto spettacolo al mondo alimentato interamente dall’energia di 128 pedalatori.

Nel 2012 hanno compiuto vent’anni, pubblicato il doppio cd “Mai di moda” e firmato la colonna sonora del film “Non mi avete convinto – Pietro Ingrao, un eretico”, di Filippo Vendemmiati.

Si sono esibiti live questa sera, a Monteriggioni, al Festival della Viandanza, mentre Staino disegnava ispirato dalle loro canzoni. Bell'incontro.