31 agosto 2006

OMAGGIO A DYLAN THOMAS

Questa poesia si apprezza nei momenti difficili, è un talismano, un ritornello che allevia, una consolazione...

Di più non voglio dire, se non che considero Dylan Thomas un grande poeta. Proprio per questo metto solo la prima strofa della poesia perchè al momento non ho una traduzione valida del resto,
Cris

And the death shall have no dominion.
dead men naked they shall be one
with the man in the wind and the west moon;
when their bones are picked clean and the clean bones gone,
they shall have stars at elbow and foot;
thought they go mad they shall be sane,
thought they sink trought the sea they shall rise again;
thought the lovers be lost love shall not;
and the death shall have no dominion.

E la morte non avrà più dominio.
i morti nudi saranno una cosa sola
con l'uomo nel vento e la luna d'occidente;
quando la loro ossa saranno spolpate e le ossa pulite svanite,
ai gomiti e ai piedi avranno stelle;
nonostante impazziscano saranno sani di mente,
nonostante sprofondino in mare risaliranno in superficie,
nonostante gli amanti si perdano l'amore sarà salvo;
e la morte non avrà più dominio.


Dylan Thomas