27 agosto 2007

AMBRA ANGIOLINI, PICCOLE REGINETTE CRESCONO

È stata una bella sorpresa la prova di Ambra Angiolini in Saturno Contro.
A soli quindic'anni l'ex conduttrice prodigio di Non è la Rai, la controversa ma pur sempre cult trasmissione televisiva ideata da Gianni Boncompagni, già monopolizzava l'attenzione dei media e di milioni di telespettatori. Sono seguiti vari esperimenti più o meno riusciti. Negli anni successivi l'abbiamo vista ancora in tv e l'abbiamo sentita cantare alla radio. Dopo una pausa di riflessione, l'abbiamo ritrovata sensibile e ironica conduttrice di un programma sul sesso in onda su Trl. Hanno fatto notizia la sua unione con Francesco Renga, ex leader dei Timoria a cui è legata da oltre sette anni, e la sua maternità.

Vedendola oggi per la prima volta sul grande schermo, l'impressione è che sia davvero cresciuta. In conferenza stampa ci troviamo davanti una donna consapevole, autoironica e spiritosa. Conquista il suo atteggiamento semplice, umile e molto disponibile. Stupisce positivamente scoprirla a tratti quasi imbarazzata e notare che, nonostante i tanti anni trascorsi a fare questo mestiere, sembra ancora conservare qualche piccola insicurezza e un certo pudore.
Eppure a tutti, tranne forse che a lei, sembra piuttosto evidente che con il film di Ferzan Ozpetek sia arrivata la svolta. Ambra ha saputo regalare umanità e freschezza al complesso personaggio di Roberta e la sua è stata un'interpretazione che certo non resterà inosservata.


di Cristina Favento
foto di Giulio Donini