04 agosto 2007

UN CONFORMISTA RIBELLE, intervista a MASSIMO CAPPELLI e FABIO TROIANO

La famiglia, gli amici, le consuetudini sociali sono brutte bestie, dice Massimo Cappelli, è difficile essere padroni della propria vita. Più che dircelo, ce lo racconta nel suo primo film, Il giorno + bello, attraverso la sua personale visione di uno dei grandi topos del cinema: il matrimonio."Ha senso riproporre il tema a patto che lo si guardi da un’angolazione nuova. Di solito si raccontano storie di persone che si sposano. Io invece voglio raccontare una storia di persone che subiscono, più o meno consciamente, quel rito della società occidentale che conduce a quel giorno”. Così scrive il regista nelle sue note di regia. Per approfondire e allargare un po’ il discorso, nel corso di Maremetraggio, abbiamo incontrato Cappelli e Fabio Troiano, l’attore protagonista che interpreta il futuro sposo Leo.