04 agosto 2007

PER NON DIMENTICARTI, intervista a MARIANTONIA AVATI

Ex cantante jazz, figlia d'arte, regista determinata, Mariantonia Avati esordisce a quarant'anni sul grande schermo.



Cristina Favento (CF): Lei presenta a Maremetraggio il film Per non dimenticarti, lungometraggio d’esordio che, però non è certo la prima esperienza sul set. Volevo parlare un po’ di questo percorso: il film è arrivato dopo parecchi anni rispetto ai primi contatti con il mondo del cinema, come mai la decisione di aspettare tanto prima di buttarsi?
Mariantonia Avati (MA): Perché, conoscendo molto bene questo ambiente e questo mestiere, avendolo indirettamente frequentato si da piccola, ho seguito il consiglio di mio padre, ossia di espormi nel momento in cui mi sentissi pronta a farlo. La mia gavetta è iniziata a diciott’anni lavorando come assistente, coma factotum in produzione, ricoprendo i ruoli che si credono più umili ma che invece sono altamente formativi.


Leggi l'intervista su Fucine Mute