08 febbraio 2007

56° EDIZIONE DEL CARNEVALE MUGGESANO

Coi tempi che corrono, c’è davvero bisogno di un’ondata di sana allegria! Sembra essere questo il messaggio che arriva dagli organizzatori del Carnevale che animerà le calli e le piazze di Muggia dal 19 al 25 febbraio. Ad annunciare il programma e le novità della 56° edizione, si sono riuniti ieri mattina a Muggia, alla Sala Millo, il sindaco della cittadina Nerio Nesladek, l’assessore alla Promozione della città Roberta Tarlao, assieme alla responsabile del Servizio Cultura e Promozione Barbara Negrisin e ad un commosso vicepresidente delle Compagnie carnevalesche muggesane Dario Macor. All’incontro è intervenuta anche la Presidente della Provincia Maria Teresa Bassa Poropat che, augurando un po’ di serenità e buon tempo, ha elogiato l’iniziativa soprattutto per la sua capacità di valorizzare le abilità artigianali e le tradizioni culturali del territorio che rappresenta.
<> ha dichiarato il sindaco di Muggia Nerlo Nesladek, ricordando l'importanza della manifestazione anche per l’indotto economico che porta e sottolineando lo sforzo di ridurre al massimo i disagi arrecati ai muggesani.
Per consentire ai residenti nel centro storico un po’ di tranquillità dopo mezzanotte ma anche ai più vivaci far festa fino a tardi, infatti, l’amministrazione ha messo a disposizione lo spazio del piazzale Alto Adriatico. Qui sarà allestita dalla Pro Loco Muggia la grande novità del 2009: la “Gratinhouse”, un enorme tendone riscaldato di 600 metri quadrati. Ogni sera a partire dalle 21, lo spazio sarà animato appunto dai celebri “Gratini” delle Compagnie del Carnevale e da alcuni eventi musicali. Tra i più importanti: la serata in compagnia di Radio Company (sabato 21), l’appuntamento discotecaro di martedì grasso e il concerto rock della John Prasec Band (venerdì 20).
Gli spazi del centro storico, regno quest’anno delle bande in costume, saranno invece dedicati agli appuntamenti tradizionali. A cominciare dall’apertura (giovedì 19 febbraio), in Piazza Marconi, con il consueto “Ballo della verdura” accompagnato da I Fraieri. Seguirà la performance dei Materiaviva, un gruppo di artisti romani che si esibirà in scenografiche acrobazie circensi e spettacolari numeri teatrali per dare il benvenuto al Re Carnevale. Ad infervorare aperitivi e serate musicali in piazza ci penseranno le bande dell’Ongia, compagnia che quest’anno festeggia ben 70 anni di attività, della Lampo e la strepitosa Guggen Band de Muja (sabato 21), reduce dal recente successo all’Arena di Verona. Non mancheranno la megafrittata in piazza (lunedì 23 febbraio), l’annullo postale (domenica 22) che richiama ogni anno filatelici da tutt’Italia, il Concorso fotografico nazionale che ha per tema il Carnevale muggesano e il torneo di bocce. Ai più piccoli saranno dedicati intrattenimenti, minisfilate e, in particolare, il Ballo della Bambole al Verdi (venerdì 20) ed un torneo di calcio organizzato dall’A.D.S. Muggia.
Il momento più atteso, la sfilata dei carri allegorici preparati dalle otto Compagnie muggesane, arriverà domenica 22 febbraio, con partenza alle 13.30 da via Forti e conclusione in via Battisti. Dopo le premiazioni, previste in piazza Marconi alle 18.30, i festeggiamenti proseguiranno a ruota libera. La sfilata sarà da quest’anno visibile on line all’indirizzo http://www.carnevaldemuja.com/ che mette a disposizione anche molti materiali informativi.
Mercoledì 25 febbraio, giorno delle Ceneri, a partire dalle 15.30 in Calle Pancera, saranno infine celebrati i funerali del Carnevale mentre alle 19, a Santa Barbara, avrà luogo la cerimonia di chiusura della 56° edizione.
Cristina Favento, articolo pubblicato su "Il Piccolo" di domenica 8 febbrario 2009